Vendita online, consigli su come migliorare la gestione dell’e-commerce

06/07/2016
online-shop-vendita-e-commerce-shopping-aumentare-le-vendite-ig-global-realizzazione siti-web-bolzano-egna-alto-adige-trento

Aumentare le vendite online

Il sito e-commerce, ancor più di un normale sito web, punta al traffico degli utenti. La cosa più importante e anche difficile è riuscire ad intercettare gli utenti giusti, ovvero quelli interessati nello specifico ai nostri prodotti.

Ma come si può indirizzare i clienti giusti verso la nostra vetrina di prodotti online?

Una volta costruito il sito di vendita online, far confluire le persone sembra la cosa più difficile. In realtà ci sono molte strategie da mettere in atto e possono essere effettuate contemporaneamente. La SEO (Search Engine Optimization), che funziona sulla base della ricerca delle giuste parole chiave, molte volte non è sufficiente perché non riesce a raggiungere tutti gli utenti compresi nel nostro target di riferimento. Per cercare di indirizzare il maggior numero possibile di utenti verso gli articoli bisogna inserire all’interno della strategia di marketing la pubblicità a pagamento conosciuta come display marketing e campagne pubblicitaria pay per clic offerte da Google. In questo modo è possibile far in modo che la nostra pubblicità, banner, pop up o skin appaia nelle pagine di ricerca dell’utente che utilizzerà le “nostre parole chiave” di riferimento. È un investimento indispensabile a favore del ROI (return of investment) e della visibilità del marchio.

Una volta che gli utenti hanno raggiunto la pagina del prodotto o la home page è fondamentale invogliarli all’acquisto, ma come fare? Se gli utenti sono capitati sul nostro e-commerce sicuramente in buona percentuale sono interessati al prodotto e all’acquisto.

Per raggiungere il nostro obiettivo, ovvero vendere il prodotto, occorre rendere l’operazione dell’acquisto molto semplice da effettuare in non più di tre clic e possibilmente senza fare strane richieste al cliente nella compilazione del forum (nome, cognome, indirizzo per la spedizione ed e-mail sono più che sufficienti). La seconda cosa più importante, affinché un cliente si possa definire tale, è fare in modo che effettui un altro acquisto; in tal caso possiamo parlare di cliente fidelizzato. Quando un cliente/utente torna a comprare nel nostro negozio online è importante farlo sentire speciale ed unico. Per fare questo possiamo mandare delle newsletter di nuovi articoli che sappiamo potrebbero interessargli, oppure regalare dei coupon.
Oltre ad interessarci della vendita ed indirizzare gli utenti all’acquisto è fondamentale concentrarsi sulla
web reputation del marchio.

Per rendere il marchio visibile e in un certo modo famoso non possiamo fare altro che investire nei principali Social Media. Per il commercio solitamente è indispensabile avere almeno una pagina Facebook ma non sarebbe male anche Instagram e Twitter, mentre per gli articoli più giovanili consiglio di utilizzare anche Snapchat.

Una volta stabilito che avere gli account sui Social Media principali è molto importante per aumentare le vendite sull’online shop bisogna renderli attivi nel senso utili alla nostra causa. Con Facebook, seguendo i parametri consigliati per la vendita è possibile effettuare delle piccole campagne pubblicitarie rivolte ad un determinato target di riferimento, luogo di appartenenza e cosa ancora più importante è stato introdotto il pulsante “Compra”. Con Instagram possiamo realizzare dei mini video di presentazione per un nuovo prodotto, proporre i diversi utilizzi e anche postare immagine dei prodotti che sappiamo essere i più visualizzati. Come facciamo a sapere quali prodotti del nostro e-commerce sono i più richiesti? Oltre a basarci sugli acquisti possiamo controllare grazie a Google Analytics quali sono le pagine più visitate e di conseguenza l’articolo più visualizzato. Queste sono alcune regole fondamentali da seguire se si vuole migliorare le vendite e le visite al proprio sito e-commerce.